Halloween do it yourself per contrastare il grande freddo!

L’inverno è infine arrivato e ci ha catapultato al di là della barriera a fare compagnia agli Estranei; sembrava un’estate senza fine, ma sarà un caso che Halloween pare sia collegata alla festa di Samhain, che nell’antico irlandese significa approssimativamente “fine dell’estate”?
Noi comunque non vogliamo fare la fine degli Stark e quindi anche quest’anno non ci siamo fatte cogliere impreparate: muoveremo le nostre manine laboriose e ci scalderemo con un po’ di do it yourself e handmade!
Stavolta però non saremo qui a consigliarvi decorazioni o ricette di dolcetti e neanche vi mandiamo per campi a cogliere zucche da intagliare; stavolta vi vogliamo belle come Daenerys Targaryen!

Con la collaborazione di Maria Teresa dell’associazione culturale Moll che ci ospiterà e grazie alla nostra stagista americana Christina e a CISabroad abbiamo organizzato un workshop con il quale insieme a noi  imparerete le tecniche del riuso creativo e del recupero dei materiali e realizzerete, senza l’utilizzo della macchina da cucire, un COSTUME DI HALLOWEEN FAI DA TE!

HALLOWEEN 2014 WORKSHOP
Il workshop della durata di circa 2 ore si svolgerà martedì 28 ottobre dalle 19 alle 21 presso l’associazione culturale Moll, in zona Monteverde (come raggiungere Moll: clicca qui); l’incontro è aperto a tutti (professionisti e principianti) e non sono richieste esperienza e abilità particolari.

E se quest’anno ad Halloween volete un costume da far invidia alla malefica Cersei Lannister non vi resta che scriverci per prenotarvi al nostro workshop!

✄ Per info e adesioni: info.redcyclelab@gmail.com

M.

Annunci

AltaRoma AltaModa Event!

This week, the RedcycleLab Team attended AltaRoma AltaModa! This event is held by AltaRoma and is essentially Rome’s fashion week. The fashion weeks occurs in January and July, and brings together italian fashion houses as well as international houses.altaromaaltamoda

We decided to attend ethical fashion event that was a collaboration between AltaRoma and Ethical Fashion Initiative. There were four different designers that showed their collections in this one: Duaba Serwa, Mina Evans, and special guest Lisa Folawiyo, and special project Stella Jean. These designers were showcasing african influences along with lots of pattern and color. We loved the heavy usage of accessories and billowy fabrics.

Stella Jean ss 2015

Stella Jean collection

Duaba Serwa is a brand that uses lots of detail in their garments, creating an extravagant and bold product. Evans uses luxurious fabrics, including the traditional local West African fabric Ankara, and focuses on intricate embellishments to add femininity. Special guest Lisa Folawiyo also uses Ankara, the african fabric, and excels at that with ornate embellishments. This designers has captured global attention because of her ability to merge fitted, feminine silhouettes with a traditional African twist. The embellishments are applied by hand, and can take up to 120 hours. Special project Stella Jean focuses on Creole culture, and we saw a lot of color and pattern in this collection shown. This designer has blended the new and the old to create a multicultural collection we saw at the show. This particular show was centered around the project Ethical Fashion, focusing on social responsibility to promote ethical consumption. This, in turn, will hopefully help alleviate poverty within Third World countries. We really enjoyed seeing the cultural mix of fashion and an even better time knowing that it was for a great cause!

**Here are a few of our favorite looks from AltaRoma AltaModa**:

Lisa Folawiyo

Lisa Folawiyo collection

photo%203

Duaba Serwa design

photo 1 photo%201 photo 3 photo 2

Mina Evans

Mina Evans collection

 All photos are copyrighted material and all rights are reserved –

CRAFT PARTY ROMA – Scatole

attaccabottoneok

Ecco cosa è successo sabato scorso al FabLab dei RomaMakers con le ragazze di EtsyItaliaTeam!
vvv
Questa volta però ve lo facciamo raccontare da Conny!

Connys Kreations's Blog

Craft Party Febbraio 2014 Eccoci qui, reduci dal Craft Party di ieri. La parola che mi viene subito in mente per definirlo è “intenso”. Tante persone, tanti argomenti, tante cose da fare (forse troppe!?) e tante emozioni.

Il tema era apparentemente semplice, le scatole! Piacciono quasi a tutti, io per un po’ di tempo ho provato a collezionarle, poi la mancanza di spazio mi ha ostacolato.

riciclo

Ce ne sono di tante forme e materiali, semplici, elaborate e tante tecniche per realizzarle anche da soli, con carte pregiate o materiali di recupero (come il nostro corner con l’angolo del riciclo).

Marta con la big shoot e Paola con gli origami ce ne hanno mostrati alcuni esempi, insieme alla cartotecnica, che purtroppo abbiamo solo introdotto per mancanza di tempo. I ragazzi del FabLab hanno fatto delle dimostrazioni con il loro plotter da taglio, inevitabile poi dare una sbirciatina anche alle altre macchine che hanno nel…

View original post 125 altre parole

Re(d)ymade versione natalizia! Workshop di riuso e cucito di Re(d)cycleLab @ Vintage Market

Sembra presto ma non lo è!! Il Natale è dietro l’angolo (come iniziano a ricordarci scrupolosamente le decorazioni che già spuntano qui e lì) e noi siamo  prontissime a preparalo e festeggiarlo insieme a voi!

ImmagineFinalmente torniamo all’opera e ricominciamo dal piacevole clima (un po’ di casa) del Vintage Market del Circolo degli Artisti, che per l’occasione ha deciso di fare le cose ancora più in grande! Tanti stand, tante attività e tante persone con cui condividere il clima natalizio! Noi di Re(d)cycleLab ci divideremo tra due turni di workshop per imparare le basi del cucito e dare un tocco personale al Natale dozzinale ed uno stand di nostre creazioni dove poter trovare regali originali “fatti-a-mano” in cui gli ingredienti speciali sono il riuso, l’originalità e la qualità (coordinandoci in maniera egregia, come se il sergente Hartman fosse lì a dettare i tempi, dovremmo riuscire a fare tutto!!).

Voi veniteci a trovare così ci rivediamo, chiacchieriamo, cuciamo e ci facciamo gli auguri di Natale in vista di un anno nuovo pienissimo di cose da fare insieme! VI ASPETTIAMO!!

Immagine

DOMENICA 15 DICEMBRE
All’interno del Vintage Market @ Circolo degli Artisti
via Casilina Vecchia 42, 00182 Roma

Re(d)cycleLab presenta:

Workshop Re(d)yMade
Realizza un accessorio esclusivo e alla moda e pronto da sfoggiare!

<< Per chi già cuce e chi invece ha sempre creduto che la macchina da cucire lavorasse per magia!>>

Insieme a Giorgia, Micaela e Nicoletta imparerai le tecniche di base del cucito creativo e del recupero dei materiali.
All’interno del Vintage Market sarà allestito uno spazio con macchine da cucire professionali e grazie allo starter kit e all’aiuto di professioniste del settore potrai realizzare un festone di bandierine natalizie per dare un tocco personale al tuo Natale!

Immagine

Immagine

L’attaccabottone: What’s in the cube of Bamboo?

attaccabottoneok

Il Rolling Stone Magazine li ha definiti ‘un collettivo “pop-industrial” che suona con oggetti recuperati‘. A me sono stati presentati come la band dell’anno; ed avevano ragione!
Giovedì scorso sul palco di Giovedissimo al Circolo degli Artisti si sono esibiti i Bamboo, un gruppo di cinque giovani che hanno lo scopo di creare musica con strumenti “alternativi”, oggetti comuni della vita di ogni giorno.

ph. Giordano Solimando

ph. Giordano Solimando

ph. Giordano Solimando

ph. Giordano Solimando

Cartelli stradali, minipimer, tubi di plastica, pentole, bidoni e nessuno strumento tradizionale.
La prima volta che Claudio, uno dei ragazzi del collettivo, mi ha parlato di musica con strumenti di riciclo ho pensato subito al nostro progetto Re(d)cycleLab e alla continua ricerca e sperimentazione con il fine di creare qualcosa di bello e accattivante, con gli oggetti che decidono le sorti ed ispirano la realizzazione.
Come per il cucito ed il refashion è quello che ti trovi tra le mani a definire il prodotto finale ed è così che è nata “Supertechno”, con una chitarrina giocattolo e i versi degli animaletti.

ph. Giordano Solimando

ph. Giordano Solimando


È un pezzo electro-pop che unisce sperimentale a commerciale. Per rimanere a bocca aperta basta premere play: analogico vince a mani basse fuori casa contro il digitale.

Ma i Bamboo non sono vittime degli stessi oggetti ai quali hanno ridato vita. Sono capaci, grazie al loro approccio nei confronti di questi “strumenti”, di puntare verso un genere o una sonorità particolare e “Reggae” ne è l’esempio: un tubo in Polyvinyl Chloride dimostra che ‘in termini applicativi, il PVC è la materia plastica più versatile conosciuta’. Una vera e propria hit.
Lo stesso vale per “
Acqua”, un brano che lascia solitamente il pubblico in un silenzio innaturale, magico. Suona come un carillon d’altri tempi fatto d’acqua, carta vetrata, torce e chiavi inglesi.

Ed in un intervista è proprio Claudio a rispondere ad una domanda che sicuramente vi sarete fatti:


‘Tante volte ci è stato chiesto “Ma è improvvisato? Suonate i bidoni!” spesso con un’accezione negativa. Invece è l’opposto, l’approccio è da musicisti. Prima di esser
bidonari siamo musicisti, costruiamo sempre il pezzo in una certa maniera. Di base èpop perché è popolare e fruibile, commerciale perché fa ballare. Ma ogni brano ha una struttura: strofa, ritornello…’

Perchè, mi permetto di aggiungere, anche se parliamo di materie e strumenti non convenzionali, riciclo, riuso e sì, anche refashion, significano ridare vita ad oggetti non più utilizzati che si trasformano per l’occasione e, molto spesso, si migliorano grazie ad una scrupolosa ricerca e ad un lavoro accurato. 

 

ph. Giordano Solimando

ph. Giordano Solimando


Ed è proprio per esprimere con più forza il concetto di riuso che i Bamboo hanno proposto per il packaging del loro DVD
What’s in the Cube, esordio discografico della band prodotto da Bomba Dischi, una custodia che si trasforma in un cubo portaoggetti. Perchè tutto può prendere una nuova forma!

Per scoprire tutto il resto e per vedere cosa succede dentro al cubo collegatevi su www.officialbamboo.com oppure sui social network basta cercare “official bamboo”!

E continuate a seguirci su redcyclelab.wordpress.com e Re(d)cycleLab fan page perchè le sorprese riguardo ai Bamboo non sono finite….

M.

L’attaccabottone: Craft Party by Roma Makers e Etsy Italia Team

attaccabottoneok

Lo scorso sabato, in occasione del Craft Party organizzato dai ragazzi di Roma Makers in collaboratione con Etsy Italia team, abbiamo ‘attaccatobottone’ presso il Fablab di Roma con molte realtà simili ed affini alla nostra di Re(d)cycleLab. Se qualcuno di voi non sa bene di cosa sto parlando proverò a riassumere il mondo che c’è dietro a tutto ciò.

1381953_10151934503845935_495744471_n

I Roma Makers sono delle persone prima di tutto curiose, che hanno sete di innovazione e creatività. È un network nato con lo scopo di connettere tutte le singole realtà legate al mondo dei Makers presenti sul territorio di Roma e ha l’intento di sensibilizzare l’ambiente culturale romano. Possiamo dire che sono l’equivalente degli artigiani di un tempo, che alla manualità e all’arte del saper fare aggiungono tutto l’uso e il potenziale che la tecnologia dei nostri tempi dispone. Anzi, mi correggo: loro non sono al passo con i tempi, sono già avanti!
ll FabLab (fabrication laboratory) è lo spazio fisico dove tutte queste idee si materializzano. Inaugurato lo scorso Ottobre, il FabLab di Roma sta già facendo molto per sensibilizzare l’ambiente culturale romano a questo tipo di iniziative. Qui si promuove l’open source, il co-working, lo scambio di idee e di competenze. Sono già attivi molti corsi base e nel laboratorio potete trovare e troverete molti macchinari super tecnologici! Ci tengo a sottolineare che il progetto è interamente autofinanziato e che attraverso il crowdfunding (processo di finanziamento dal basso che mobilita persone e risorse ) potrete contribuire a farlo crescere anche voi.

Micaela e Nico

GiorgiaCrafty table

Un Craft Party (craft= arte, abilità, competenza) è un’occasione per incontrare altre persone con la passione per l’hand-made e l’autoproduzione. Organizzato da Francesca di Etsy Italia Team, primo team italiano su Etsy nato nel 2009 e creato da venditori italiani allo scopo di supportarsi l’ un l’ altro, far conoscere Etsy in Italia e l’ artigianato e il vintage italiano nel mondo, ci ha dato la possibilità in questo sabato pomeriggio di sederci intorno ad un tavolo, mentre eseguivamo dei lavori con il plotter daaglio e confrontarci con altre persone sulle rispettive esperienze.

Stefano di Roma MakersFlavia

Abbiamo trovato facce amiche, come la nostra cara illustratrice Flavia di Illustrations à porter e conosciute di nuove come la già citata Francesca e (finalmente, dopo tanto comunicare tramite social network) Stefano, tra i promotori del progetto Roma Makers.

Oltre a dei fantastici segnalibri rigorosamente fatti a mano, sabato abbiamo portato a casa ancora più entusiasmo di quanto non ne avevamo all’idea di poter realizzare tanti dei nostri progetti, ma soprattutto per la consapevolezza di far parte di una rete che promuove questo tipo di sapere condiviso e la passione per il fare materiale.

Noi e i nostri segnalibri!

Auguriamo quindi al FabLab romano di diventare presto il centro di questa rete e se passate da quelle parti oltre ai makers troverete ad aspettarvi anche un fantastico Robot Emilio!

Noi torneremo presto da loro per sperimentare insieme tutte le nuove tecnologie e quindi seguiteci, vi terremo aggiornati!

N. & M.

*La foto di Stefano è EtsyItaliaTeam.
Altre foto al link: http://www.flickr.com/photos/etsyitaliateam/sets/72157637514812865

Tutorial Lunch Bag faidaté!

Per quanto il tempo tropicale di Roma stia scombussolando la percezione delle stagioni, il periodo estivo è iniziato e noi di Re(d)cycleLab abbiamo momentaneamente stoppato le mille attività che ci piace organizzare. C’è chi studia per gli esami e per la laurea, chi si occupa delle serate estive romane, chi lavora e chi si prende una vacanza con i bimbi.

Chiaramente, però, non potevamo lasciarvi senza un “pensierino” per appassionati di cucito: un tutorial semplicissimo, anche per chi si sente totalmente negato; un oggetto utilissimo per pranzi al sacco, gite e spuntini. Come sempre, vi consigliamo di fare come noi e andare a cercare tra le vecchie tovaglie plastificate finite in fondo al cassetto.

Per ora vi salutiamo! Continuate a seguirci, perchè comunque saremo sempre attive a colpi di pedale e idee di riuso!

>> Intanto segnatevi in agenda il 18 luglio: troverete un nostro stand alla serata Giovedissimo di Borghetta Stile al Circolo degli Artisti! <<

TUTORIAL LUNCH BAG 1

TUTORIAL LB2

lunchbag