Schmidttakahashi- Riciclo e Tecnologia

Si chiamano Mariko Takahashi, giapponese, ed Eugenie Schmidt, di origini tagikistane, ma berlinesi di adozione.
Insieme hanno deciso di dare vita a Schmidttakahashi, un progetto che combina il riciclaggio con la tecnologia.
Grazie a questo progetto nel 2009 le stiliste si sono aggiudicate il premio Start Your Fashion Business Prize for Sustainability.
Di cosa si tratta? Le due hanno organizzato un container dove sono stati raccolti abiti usati. A ogni donatore è stato fornito un numero di identificazione, mentre gli abiti sono stati fotografati e archiviati. Inizia a questo punto il processo di trasformazione: ogni indumento viene rielaborato fino a prendere una nuova forma, senza però tradire del tutto il suo aspetto originale.

Nulla di nuovo, se non che ogni capo è rintracciabile dal donatore mediante un chip inserito sull’indumento stesso durante la catalogazione. In questo modo è possibile seguire la vita dei propri vestiti, anche se non si possiedono più.

Il titolo del progetto, “Reanimation” esprime bene le intenzioni di queste stiliste-artiste: ogni vestito è considerato infatti come una seconda pelle, che porta in sé le caratteristiche ineguagliabili di chi l’ha indossato.
L’eco-sostenibilità incontra la tecnologia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...